Modulo 3 / Studi Urbani

Il modulo è finalizzato ad accrescere la capacità di leggere il contesto territoriale e urbano, in particolare al modo in cui le dinamiche economiche recenti si riflettono sui meccanismi che determinano la formazione della rendita urbana, sulle modalità della sua appropriazione e sugli strumenti capaci di conseguire la sua redistribuzione a vantaggio della collettività. Il tema è affrontato attraverso:

– una lettura critica di alcuni rilevanti episodi dell’urbanistica di Roma: il piano del 1962 e gli standard, il piano per l’edilizia economica e popolare e l’acquisizione preventiva dei suoli, il PRG del 2003 e il contributo straordinario, il progetto per il nuovo stadio della Roma e la cattura dei plusvalori immobiliari;

– un approfondimento sui meccanismi e sugli strumenti che si possono mettere in campo per la redistribuzione dei vantaggi che derivano dalle trasformazioni fisiche e funzionali della città, in particolare della città già costruita, e su come si costruisce la legittimità di questi dispositivi che consentono di utilizzare le risorse economiche che la città è tuttora in grado di attivare per favorire le risposte alle nuove forme con cui si manifestano le domande sociali.

Il modulo prevede: lezioni frontali; il contributo di alcuni ospiti invitati a illustrare/discutere sui temi del modulo declinandoli rispetto la loro esperienza professionale e di ricerca, una esercitazione di fine modulo.

MODULO 3 / STUDI URBANI
/ Cfu 5 / Ore 50

Dal 27 aprile al 26 maggio

Coordinatori: Giovanni Caudo, Mauro Baioni, Nicola Vazzoler

Docenti: Carlotta Fioretti, Giovanni Longobardi, Annalisa Metta


parole chiave: Crisi / Catastrofe / Progettualità / Redistribuzione / Ospitalità / Narrazione / Archivio